Stampa
27
Set
2012

Mostra dedicata a Evasio Montanella

Pin It

altDal 29 settembre ( inaugurazione ore 17 ) al 21 ottobre il Museo Navale di Pegli ospita una mostra
dedicata a Evasio Montanella, uno degli artisti liguri più interessanti della prima metà del Novecento che ha saputo trasferire la

propria sensibilità  in opere che dal punto di vista qualitativo e di ricerca pittorica escono dal ristretto ambito locale e regionale per riflettersi nei coevi lavori di un Carrà, di un Casorati o di un Mafai senza perdere di vista autori più prossimi territorialmente e spiritualmente come Varni e Viazzi, .
Nato nel 1878 a Prà, nel ponente genovese, dopo aver frequentato l’Accademia Ligustica di Belle Arti sotto la guida di Cesare Viazzi, ritorna nel suo luogo d’origine per raccontare con essenziali e partecipi pennellate il mare e i pescatori: un binomio inscindibile, un approdo di malinconica interpretazione da intingere in una foschia dove lo sguardo si smarrisce in un lattiginoso orizzonte. Nelle circa trenta opere, anche di grandi

dimensioni, che caratterizzano l’attuale rassegna questo travaglio esistenziale viene narrato da scene di vita quotidiana e dai ritratti di questi protagonisti e dall’altra gente che respira tale clima  a contrasto  a confronto appaiono anche alcune fotografie dell’epoca ). Quindi è il paesaggio o la natura morta a confermare tale clima: dalle colline sovrastanti Pegli e Prà o da un cartoccio di acciughe o dai fichi appena raccolti discende la nostalgia di un tempo ormai definitivamente smarrito da leggersi negli occhi dell’artista che ci interrogano dall’Autoritratto che accoglie i visitatori della mostra.
La rassegna patrocinata dalla Regione Liguria, dal Comune di Genova e dal Municipio Ponente e
con la collaborazione del MUMA, curata da Luciano Caprile e da Alessandro Pernecco, è promossa da Pegli Live in collaborazione con Gli Amici dei Musei e delle Ville di Pegli e dal Lion’s Club Pegli.

 

Skype Me™!
Seo e web marketing in Liguria
burgman 650 experience
Agenzia della entrate