Stampa
10
Giu
2010

UOMO FABER, LA VITA A FUMETTI DI FABRIZIO DE ANDRE'

Pin It

Il prossimo venedì 11 giugno alle ore 17.30 presso la Libreria San Benedetto in Salita Santa Caterina, 1/1 sarà presentato Uomo Faber, uno straordinario racconto per immagini dedicato al grande Fabrizio De André. Interverranno, oltre agli autori, Don Andrea Gallo, Haidi e Giuliano Giuliani.
Uomo Faber (De Agostini 2010, pagg.120 - € 12,90) è un fumetto d'autore, per la prima volta un’opera letteraria che ha come protagonista Fabrizio De André, un omaggio appassionato al cantautore e poeta genovese, affidato alla delicata matita di Ivo Milazzo (creatore di Ken Parker e disegnatore, tra gli altri, di Nick Raider, Tex e Magico vento) e ai testi vivaci e sapienti di Fabrizio Càlzia (scrittore esperto e assiduo seguace di Fabrizio De André), con un’intrigante prefazione di Vincenzo Mollica.

Un vero e proprio romanzo per immagini, che inquadra il grande Fabrizio De André in un'ottica personale e profonda, chiamando in causa il suo passato artistico e gli incontri più importanti della sua vita.

Il racconto si sviluppa come un vero e proprio "viaggio onirico per immagini", a cominciare dal ritorno nella casa natale e dall’incontro con Nina (la stessa del brano "Ho visto Nina volare"), passando attraverso l’esperienza della scuola Diaz (la stessa dei fatti di Genova), i vicoli di Genova che tanto influiranno sulle sue canzoni, le esperienze di prostitute, preti, artisti e mascalzoni d’ogni sorta, per chiudere poi con l’ultima emozionante esibizione da vivo….l’ultima della sua carriera.

Il risultato è un racconto avvincente, commovente e scanzonato al contempo, un'opera che individua i momenti chiave nella vita del cantautore filtrandoli attraverso una trama fantasiosa e tra-sognata fino a suggerire un Faber-pensiero concluso, una summa filosofico-umana del personaggio.

"Si spiega così, al di là della sua efficacia, anche la scelta del titolo - spiegano gli autori -perché secondo noi, ma soprattutto per quanti lo conoscevano bene, Fabrizio era fondamentalmente questo: una persona dall'umanità unica, coerente e complessa al tempo stesso, al punto da comprendere le virtù al pari dei vizi. Senza nulla togliere all'indiscusso valore poetico delle canzoni, è forse proprio questa umanità che da esse trasuda a rendere queste pagine davvero uniche."

(PAOLO FIZZAROTTI)