Stampa
29
Mag
2012

Basta! Ci vuole una svolta al calcio italiano

Pin It

alt L’Onda non anomala che ha colpito il calcio italiano sela Figce il Coni penseranno che a calmarla sarà la Giustiziasportiva diventerà uno tsunami. Adesso occorrono delle mosse da parte degli organi federali per prevenirlo ed

alla svelta. Le domande del giorno dopo: Quale e quando partirà il prossimo campionato ? Quali saranno le squadre che giocheranno in A, B e C ? Quale sarà il criterio dei punti di penalizzazione ?. Sono all’ordine del giorno del pianeta calcio italiano. Abete, sempre in versione Pilato, diceva che era compito della Giustizia Sportiva fare presto e bene. Alla luce degli ultimi avvenimenti fare presto sarà difficile e tecnicamente quasi impossibile con le nuove migliaia di pagine di atti giudiziari e di interrogatori ancora da mettere in agenda da parte della procura di Cremona che prima dovranno fare i riscontri sulle perquisizioni e dopo dovranno verbalizzare gli interrogatori e se ci sarà qualche altro pentito inizieranno altri filoni da indagare. Per fare tutto ciò ci vorranno dei mesi , almeno un altro anno se verrà rinforzatala Magistraturadi Cremona, altrimenti… E a questo punto c’è da domandarsi e chiedersi , lo stanno già facendo in FIGC, che senso ha iniziare la prossima settimana il processo basato sugli stessi indizi . Il calcio, non per colpa del procuratore Palazzi, non risolverà nulla se pensa di fare e punire a rate i presunti colpevoli perla Magistraturaordinaria fino a prova contraria e certificata dai processi dell’ennesima brutta figura del pallone, attenzione che non è solamente italico.. Fra l’altro sarebbe l’occasione giusta per riformare il Codice di Giustizia sportiva che si affida alle presunte prove della Magistratura ordinaria ma per giudicare viola il diritto alla difesa pur in presenza di prove certificate. Altra domanda a quale tifoso e Presidente piacerà partire con la squadra penalizzata e giocare con avversari che dovranno essere giudicati per gli stessi reati ? Se continuerà il processo al Calcioscommesse con l’iter proposto da Procuratore della Figc Palazzi, il calcio italiano perderà molta credibilità. Per tutti questi motivi in Figc, al Coni che questa volta non avranno assist ma pressione dal Governo dei tecnici, stanno pensando di far slittare i campionati di calcio della prossima stagione. La prima ipotesi di alcuni mesi giocando durante le feste e in notturna nel periodo caldo, l’altra , la più brutta annullare la stagione 2012/2013. Il Calcio, i Presidenti , le società , i tifosi aspettano un segnale per ottenere una pulizia definitiva almeno per una 10 di anni del calcio italiano. Parlare di calciomercato e rifondazioni è pleonastico , riempitivo solamente di carta, pc e bocche. ( lino marmorato)

 

 

Skype Me™!
Seo e web marketing in Liguria
burgman 650 experience
Agenzia della entrate