Stampa
14
Mar
2018

Accessori per il bagno: consigli per gli acquisti

Pin It

Arredare il bagno e risparmiare è possibile: basta scegliere i giusti accessori e optare per soluzioni che garantiscano una riduzione dei consumi. Gli accessori caratterizzati da prestazioni tecnologiche elevate che consentono di risparmiare sulle bollette sono molteplici, a cominciare dalla rubinetteria, ma per spendere poco è importante concentrarsi anche sui dettagli: per esempio per non essere costretti ad acquistare ripiani e mensole si possono sfruttare le nicchie dentro alle pareti in cui appoggiare i sali da bagno, i saponi e i cosmetici. Un'idea in apparenza banale, ma la semplicità rappresenta spesso la soluzione migliore.

Gli stili

Che si tratti di acquistare uno scopino per il bagno, un mobiletto o un rubinetto nuovo, quando si arreda un bagno è bene avere in mente un'idea chiara dello stile a cui si intende dare vita. Una soluzione può essere identificata nello stile industrial, che è derivato dal passato più tradizionale ma si modernizza in virtù di linee più pulite ed essenziali, che garantiscono una resa complessiva perfino stupefacente. Le tendenze 2018, per di più, segnalano tra i must il ritorno della carta da parati: magari non su tutte le pareti ma su una o due al massimo, secondo i classici temi floreali o una fantasia optical.

Gli accessori bagno, a loro volta, possono essere contraddistinti da richiami retrò evidenti: le soluzioni a cui si può pensare in questo senso sono molteplici, e vanno dalle cementine lievemente consumate alle mattonelle laccate con nuance pastello, passando per i lavabi con forme decò. Tipici dello stile industrial sono, poi, i tubi in vista: nascondere le tubature - in rame o in ferro - non è più necessario, dal momento che questi elementi possono contribuire a dar vita a un aspetto estetico accattivante e al tempo stesso tornare utili, magari per appoggiare degli asciugamani. La fantasia non conosce limiti: per tenere sempre a portata di mano i cosmetici, per esempio, si possono sfruttare i pioli di una scala recuperata in soffitta.

Non solo vintage

Se è vero che la moda vintage gioca un ruolo di primo piano, è altrettanto vero che il marmo è tra i materiali più apprezzati per questo 2018. Tornato in auge con la sua eleganza quasi maestosa, esso è consigliato per il top dei piani di appoggio e dei lavabi, e si presta a rivestimenti di qualità, con venature naturali che sono fonte di bellezza e di poesia. Tanti gli abbinamenti a cui si può pensare, anche se uno dei più adatti è quello basato su mobili e pareti con tonalità tenui, magari con un ulteriore richiamo al vintage.

La necessità di ottimizzare

Certo è che quando si arreda il bagno non di rado si è costretti a fare i conti con spazi ristretti: in una situazione del genere, la parola d'ordine è "ottimizzare". In questo modo si è certi di ridurre gli ingombri inutili e di ottenere un ambiente che si riveli funzionale ma comunque tale da rispettare e rispecchiare i gusti individuali. Una semplice barra utilizzata di norma per appendere gli asciugamani può diventare multifunzionale grazie a reparti ad hoc in cui mettere il dentifricio, lo spazzolino e la saponetta. Si parla, a tal proposito, di moda arredo bagno integrato, per indicare una soluzione nella quale i vari complementi e il mobilio sono connessi tra loro, integrati in un layout unico in cui ciascun elemento è la prosecuzione di un altro, per un ambiente ben coordinato e coerente. E ciò vale sia dal punto di vista funzionale che sul piano dello stile: non si può rinunciare a creare legami tra i materiali, i colori e le atmosfere.