Stampa
16
Gen
2017

Arricchire il giardino con le fontane per esterni

Pin It

Tra i molti elementi che permettono di arricchire e rendere più piacevole un giardino ci sono senza dubbio le fontane per esterni, che negli ultimi tempi stanno conoscendo un periodo di particolare apprezzamento soprattutto nelle loro versioni in cemento. Questi arredi per gli ambienti outdoor, infatti, non svolgono solo una funzione estetica, ma sono anche utili e pratici, consentendo di avere a disposizione una fonte per rinfrescarsi e refrigerarsi nelle giornate più calde o semplicemente dell'acqua potabile da impiegare per le mansioni più diverse, che si tratti di lavarsi le mani o di pulire bicchieri e stoviglie. 

Certo, è bene tenere conto che le fontane per esterni hanno bisogno di una manutenzione costante e regolare: devono essere pulite e tenute in ordine, infatti, per evitare i ristagni di acqua ferma, che finirebbero per attirare gli insetti (e, in particolar modo, le zanzare), ma anche per impedire che sassolini, foglie morte o altri residui di sporco vadano a ostruire i condotti e a bloccare le tubature, con conseguenze negative facili da immaginare. Le fontane possono essere realizzate con materiali diversi: in cemento, in granito, in acciaio o in pietra. Ciò che conta è che si tratti di materiali longevi e in grado di resistere alle intemperie

 

Come acquistare le fontane per esterni

Se si è in cerca di una fontana per il giardino ci si può recare in un negozio specializzato o, più comodamente, consultare il catalogo di prodotti del sito www.ilgiaggiolo.it, che con il suo ricco assortimento di articoli permette di assecondare tutti i gusti e tutti i budget. Una volta acquistata la fontana, la si può installare personalmente o con il supporto di un professionista, a seconda delle proprie abilità manuali e della propria dimestichezza con il fai da te; dopodiché, volendo, la si può personalizzare e arricchire con decorazioni di vario genere, magari aggiungendo delle pietre, dei ciottoli o perfino delle tessere di mosaico.

Sia che si opti per un modello freestanding sia che si opti per un modello a muro, le opportunità di personalizzazione sono molteplici. I modelli a muro si basano su una placca con il rubinetto e un lavabo o un piatto per raccogliere l'acqua, mentre i modelli freestanding sono composti da una semplice colonna centrale dalla quale sgorga l'acqua che va a finire in una vasca situata in posizione inferiore. Insomma, si ha a che fare con elementi di arredo decisamente versatili, utili sia per avere a disposizione l'acqua per innaffiare le piante che per sciacquare, lavare e pulire. Volendo, è possibile trasformarle in piccole opere d'arte, magari mettendo al loro fianco delle sculture o delle statue, o facendo crescere delle piante rampicanti che vadano a inerpicarsi lungo la loro struttura. In questo caso, a maggior ragione, una manutenzione accurata sarà imprescindibile per avere la certezza di una resa estetica ottimale e priva di difetti. 

Skype Me™!
Seo e web marketing in Liguria
burgman 650 experience
Agenzia della entrate