Stampa
16
Mag
2008

CONFESERCENTI E ASSESSORATO AL TURISMO DELLA LIGURIA VIAGGIANO A GONFIE VELE

Pin It

Intervista a Margherita Bozzano, assessore al Turismo Regione Liguria sugli obiettivi gia' raggiunti e quelli ancora in agenda per lo sviluppo del settore



Il piano triennale del turismo 2008/2010 sarà approvato dalla giunta regionale nell’ambito di poche settimane.

“Erano dieci anni che non c’era un lavoro di questo tipo – spiega l’assessore regionale al Turismo, Margherita Bozzano, intervistata dal nostro giornale on line -. La versione sintetica è stata approvata dalla Consulta nel dicembre scorso e ora stiamo lavorando alla versione finale. Una volta approvato indicherà gli obiettivi regionali nell’arco del triennio e quantificherà i fondi necessari atti a raggiungerli. Un traguardo importante, raggiunto grazie ad un percorso condiviso con le categorie, che darà alla Liguria e agli operatori un approccio strategico diverso, interpretando finalmente il turismo come un settore trasversale e asse portante per questa regione”.

Un piano triennale che rappresenta un’ulteriore conferma della collaborazione con le associazioni di categoria.

“Con la Confesercenti abbiamo lavorato in modo molto positivo in questi anni – conferma l’assessore regionale - .  Non è un caso che stiamo ultimando, insieme alle associazioni di categoria,  un’indagine sui fabbisogni formativi dei “mestieri” legati al turismo. Intendendo non solo quelli tradizionali come potrebbero essere gli albergatori, ma concentrandoci anche su tutti gli altri che rappresentano, nel loro insieme, il mondo dell’accoglienza.

Un’indagine che ci sarà molto utile anche in funzione dei fondi europei dove sono previsti quattrocento milioni dedicati alla formazione professionale, risorse che devono essere destinate in modo mirato alle esigenze degli operatori”.

Nell’ambito di questi finanziamenti  c’è grande attenzione all’innovazione tecnologica.

“E questo deve essere uno degli aspetti sul quale le categorie legate al turismo devono maggiormente fare attenzione – prosegue Margherita Bozzano -, Dobbiamo lavorare sempre di più nella direzione del “booking on line” e della messa in rete degli operatori.

Questo ci permette di raggiungere due obiettivi: stare al passo con le richieste dell’utenza sempre più abituata a prenotarsi le vacanze on line e fare in modo che gli operatori economici si presentino sul mercato in modo aggregato”.

Tutte iniziative che vanno ad aggiungersi alle molte già  operative nell’ambito del pacchetto di misure, denominato “Qualità Liguria”, prese dall’assessorato al Turismo per la riqualificazione delle strutture ricettive e il sostegno alle imprese del settore.

E in questo pacchetto, che tra l’altro verrà presentato a  Riva del Garda il prossimo 21 giugno, spicca “AdHoc Turismo”.

“Un innovativo sistema di finanziamento alle imprese turistiche, ancora un volta avviato collaborando anche con le associazioni di categoria, che ha permesso di assegnare oltre 48 milioni di euro a circa centottanta imprese – spiega l’assessore regionale al Turismo -. Un progetto che ha avuto l’adesione di dodici importanti istituti di credito e che rappresenta per gli operatori un’opportunità, più snella e più moderna, per avviare il necessario processo di riqualificazione dell’offerta”.

E poi le due leggi. Quella riguardante le misure per la salvaguardia e la valorizzazione degli alberghi “dove abbiamo frenato l’emorragia di posti letto da alberghi a seconde case e scoraggiato speculazioni immobiliari. E abbiamo creato i presupposti per dare maggiore redditività alle imprese ricettive rispetto alla rendita di posizione degli alloggi in affitto e delle seconde case che ha portato alle stelle le quotazioni immobiliari e da anni sta depauperando il tessuto turistico della regione”.

E la legge in materia di strutture turistico-ricettive e balneari "che ha sostituito la vigente normativa vecchia di ventisei anni e consente di armonizzare procedure, vigilanza e sanzioni nonché di adeguare l’offerta agli standard richiesti dal mercato”.

Un mercato sempre più esigente. Da conquistare lavorando solo tutti insieme.

Fonte Confesercenti