Stampa
09
Giu
2014

L'obbligo delle esercitazioni antincendio nelle scuole

Pin It

uscita antincendioImparare in sicurezza: è questo l'obiettivo delle esercitazioni antincendio nelle scuole che mira a conciliare l'apprendimento con la certezza di un ambiente protetto. Ecco perché, la legge (T.U. Sicurezza, D.lgs. n. 626/94, d.m. 26.8.1992 e d.m. 10.3.1998) prevede espressamente che anche negli edifici scolastici, come negli altri ambienti di lavoro, vengano eseguite, nel corso dell'anno, apposite prove antincendio e di evacuazione.

I responsabili delle prove antincendio

Le prove antincendio nelle scuole sono una cosa seria e devono essere inserite nel documento della valutazione dei rischi.

L'obbligatorietà e la responsabilità di queste prove, considerate misure idonee a prevenire i rischi di incendio sono demandate, pertanto, ai dirigenti scolastici, in collaborazione con gli enti locali, che hanno l'obbligo di valutare i rischi specifici dell'attività svolta nella scuola, elaborare il documento di valutazione e nominare le figure necessarie: responsabili e addetti del servizio di prevenzione e protezione, medico competente ove necessario, lavoratori addetti alle misure di prevenzione incendi, evacuazione e pronto soccorso e allievi incaricati di fare da apri-fila, da serra-fila e da riserve per entrambi i compiti. Ognuna di questa figure, con serietà e motivazione, in base al ruolo assegnato, alla formazione ricevuta e ai dispositivi di protezione forniti, dovrà garantire il corretto svolgimento delle esercitazioni di evacuazione, garantendo un'organizzazione efficace che metta in pratica le procedure previste nei piani di emergenza, e possa essere in grado di far fronte ad un eventuale incendio reale.

I piani di emergenza

I piani di emergenza devono prevedere e descrivere accuratamente tutte le azioni da mettere in pratica per affrontare una situazione di pericolo nell'ambiente scolastico. Agli stessi devono essere allegati, un apposito registro dei controlli e le planimetrie indicanti la distribuzione e la destinazione di tutti gli ambienti dell'edificio, le vie di fuga, i luoghi sicuri e di raccolta, la localizzazione delle apparecchiature di allarme, degli interruttori generali e degli impianti. Per facilitare le evacuazioni antincendio, le indicazioni delle vie di fuga e delle uscite di sicurezza devono essere rese ben visibili a tutti anche mediante apposita segnaletica da appendere alle pareti nei punti strategici dell'edificio.

Come funzionano le esercitazioni

Durante le esercitazioni antincendio occorre seguire le procedure indicate nel piano di emergenza per garantire la perfetta riuscita delle operazioni. Anche se ad essere coinvolte sono tutte le persone presenti nell'edificio scolastico, è importante che siano solo i soggetti designati e appositamente formati per le evacuazioni, a partecipare alle diverse fasi dell'emergenza, in base ai rispettivi ruoli assegnati. In ogni caso, è necessaria la collaborazione di tutti i presenti che, nel momento in cui suona il segnale di allarme antincendio, dovranno evitare di creare allarmismi o confusione e seguire le istruzioni impartite da chi dirige le operazioni, abbandonando lo stabile, senza indugio ma ordinatamente, al fine di raggiungere i punti di sicurezza previsti. A conclusione delle esercitazioni, è prevista la redazione di uno specifico verbale che attesta l'avvenuta effettuazione della simulazione antincendio. In caso di mancata o parziale riuscita delle esercitazioni, le stesse dovranno essere ripetute fino alla perfetta esecuzione.

Skype Me™!
Seo e web marketing in Liguria
burgman 650 experience
Agenzia della entrate