Stampa
17
Mag
2011

NAVE ITALIA: PARTE DOMANI DA LA SPEZIA IL GIRO D

Pin It

La Spezia.  Parte domani dal porto di La Spezia il Giro d’Italia della Solidarietà, un progetto speciale per celebrare i 150 anni dell’Unità di Italia con protagonista Nave Italia, il brigantino di 61 metri che promuove la cultura del mare e della navigazione come strumenti di educazione, formazione, riabilitazione, inclusione sociale e terapia.
L’iniziativa è curata dalla Fondazione Tender to Nave Italia Onlus (TTNI), costituita dalla Marina Militare e dallo Yacht Club Italiano, e ha incontrato il convinto sostegno di una ventina di Fondazioni di origine bancaria con il coordinamento e il patrocinio dell’Acri, l’associazione che le rappresenta collettivamente.


 
Il primi ad imbarcarsi saranno i 18 bambini della Scuola Primaria S. El. Chiabrera di Genova Sampierdarena, due dei quali affetti da autismo. Sono accompagnati da tre maestre e due educatori di TTNI. Sbarcheranno a Portofino, accolti dai regatanti del Trofeo SIAD Bombola d’oro, il cui vincitore dedicherà i 10.000 Euro in palio ad uno dei progetti di TTNI. Bombola d’oro è l’annuale regata organizzata da SIAD, l’azienda bergamasca leader mondiale nel settore dei gas, che sostiene TTNI sin dalla sua fondazione.
 
Il Giro d’Italia della Solidarietà: gli obiettivi
Nell’anno delle celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia, La Fondazione Tender to Nave Italia Onlus vuole circumnavigare la penisola come ambasciatore della solidarietà, toccando i principali porti italiani.
Nave Italia diventerà il testimonial di un’Unità Nazionale fatta da migliaia di enti e associazioni di volontariato, promuovendone le attività benefiche regione per regione, in un percorso da La Spezia a Trieste e ritorno.
Le Fondazioni di origine bancaria, che sono soggetti non profit privati, tra i principali finanziatori di iniziative filantropiche nel nostro Paese, sono orgogliose di affiancarsi alla Fondazione Tender to Nave Italia per realizzare quest’importante progetto, i cui obiettivi sono al contempo terapeutici e formativi.
 Le città toccate dall’edizione 2011 sono nell’ordine: Genova, La Spezia, Livorno, Civitavecchia, Gaeta (Lt), Salerno, Cetraro (Cz), Messina, Corigliano (Cz), Brindisi, Pescara, Ancona, Venezia, Trieste, Chioggia (Ve), Manfredonia (Fg), Gallipoli (Le), Catania, Trapani, Cagliari, Olbia
 

I numeri della fondazione Tender to Nave Italia
Da quando nel 2007 la Fondazione Tender to Nave Italia ha avviato la propria attività i progetti sono costantemente cresciuti in qualità e numero. Fino ad oggi sono stati portati a termine 74 progetti così suddivisi: nel 2007 13 progetti con 168 persone coinvolte, nel 2008 15 progetti con 357 persone coinvolte, nel 2009 20 progetti con 409 persone coinvolte, nel 2010 26 progetti con 478 persone a bordo.
 
Nave Italia
Nave Italia è il più grande brigantino a vela del mondo. È stato costruito nel 1993, rispettando fedelmente la struttura di una nave del XIX secolo. È lungo 61 metri e largo 9, ha una superficie velica di 1.300 mq ed è in grado di alloggiare 24 ospiti, oltre l’equipaggio.
 
L