Stampa
16
Mag
2011

SANTI VISSALLI FOTOGRAFO: UN OBIETTIVO SUL MONDO DA TRUMAN CAPOTE A DENIRO

Pin It

 Un pomeriggio a  Spazio Aperto di Via dell’Arco, Santa Margherita Ligure per curiosare tra le opere di uno dei “grandi” fotografi contemporanei che da 40 anni racconta i personaggi, i luoghi e gli eventi del mondo.Dietro ogni scatto una storia: a raccontarla sarà chi c’era dietro l’obiettivo, Santi Visalli.

All’inizio erano personaggi come Robert De Niro e Jacqueline Kennedy, poi il panorama delle maggiori metropoli: sempre alla ricerca di una prospettiva originale. «Quando fotografo una ballerina non posso non pensare a Degas. Durante i reportage mi ispiro agli impressionisti. Credo che dipingessero come noi oggi fotografiamo. Una cosa che ho imparato molto presto è che anche la fotografia è fatta di composizione e di luce.» dice Visalli.

 Attratto dal mito americano, nel dopoguerra Visalli emigrò dalla nativa Sicilia: con alcuni amici acquistò una vecchia jeep ed insieme a loro documentò e vendette le sue esperienze di viaggio.
La svolta venne nel 1967, quando fu l’unico fotografo ammesso al famoso “Black and White Ball” del celebre scrittore Truman Capote.   Da allora è stato un succedersi di opportunità: da Sophia Loren a Jack Nicholson, da Barbra Streisand a Federico Fellini, l’elenco è troppo lungo per essere completo.

Pubblicati sulle copertine e sulle pagine dei più prestigiosi quotidiani e periodici, da Time all’Europeo, dal New York Times a Paris Match, da Oggi a Stern a Newsweek, i suoi scatti rappresentano un vero e proprio viaggio nel tempo, un susseguirsi di eventi storici, di volti famosi, icone della nostra epoca: ben sei presidenti degli Stati Uniti, attori, cantanti, registi, musicisti e poeti.

 L’Associazione “Spazio Aperto di Via dell’Arco” è lieta di ospitare un simile personaggio: la carrellata delle opere migliori sarà accompagnata dall’analisi del suo rapporto con i soggetti fotografati.

 Appuntamento mercoledì 18 maggio (ore 17.00) in via dell’Arco 38 a Santa Margherita Ligure.L’ingresso, come per tutte le iniziative dell’Associazione “Spazio Aperto”, è libero e gratuito.