Stampa
10
Giu
2007

GIRAGLIA ROLEX CUP: PRIMO GIORNO DI REGATE A ST.TROPEZ

Pin It

 Cielo terso, sole e brezza tesa e regolare tra i 15 e i 17 nodi a St.Tropez per il primo giorno di regate della Giraglia Rolex Cup, organizzata dallo Yacht Club Italiano con la collaborazione dello Yacht Club de France e della Société Nautique de St. Tropez e con la partnership di Rolex.
Poco dopo le 11 l’enorme flotta dei partecipanti si è staccata dalle banchine per dirigersi in mare aperto, verso la linea di partenza della regata: centinaia di vele hanno colorato la baia, attirando molti curiosi e appassionati che hanno potuto seguirli da terra.

Gli organizzatori hanno diviso la flotta in due gruppi: il raggruppamento IRC, di cui fanno parte imbarcazioni superiori ai 23,90 metri, e il raggruppamento IMS, diviso in Gruppo A (classi da 0 a 2) e in Gruppo B (classi da 3 a 5) e hanno stabilito per loro due diversi percorsi.

Il Comitato di regata ha deciso due diversi percorsi per i due raggruppamenti.
Le imbarcazioni del raggruppamento IRC hanno regatato su un percorso costiero di 29 miglia: dopo la partenza davanti a St.Tropez, hanno girato la boa della Nioulargue, si sono dirette allo scoglio Lion de Mer e, passata la secca “Seiche à l’huile” hanno tagliato la linea di arrivo posata davanti a St.Tropez.

Gli IMS si sono invece affrontati su un percorso di 21 miglia che ha fatto rotta sulle boe della Nioulargue e di Les Issambres con arrivo davanti a St.Tropez.

Nel raggruppamento IRC si sono date battaglia alcune delle barche più veloci del Mediterraneo, tra cui i due bolidi gemelli Alfa Romeo di Neville Crichton e Wild Oats XI di Bob Oatley. Ad avere la meglio nella classifica overall in tempo compensato è stato però il magnifico Favonius, Swan 89 di Roel Pieper, sul cui albero sventola il guidone del St.Francis Yacht Club. Secondo il Wally Magic Carpet Squared di Lindsay Owen Jones, terzo il Wally 77 K2Wind di Nicholas Wrigley.

Nella classifica provvisoria degli IMS – Gruppo A si impone Atalanta II, il Farr 70 Racer di Carlo Puri Negri, Amministratore Delegato di Pirelli RE e Vice Presidente di Pirelli, seguita da Hublot sei una diva, Grand Soleil 44 di Ferdinando Battistella; terza Edimetra VI di Ernesto Gismondi, patron di Artemide.
Nel Gruppo B comanda la  classifica provvisoria overall in tempo compensato Calima, il proto di Javier Pujol, seguita da Lima Golf 3, il Mescal 31 di Giorgio Gobbo e da Ala Bianca, il Polaris 33 di Camillo Capozzi vincitore della Giraglia Rolex Cup 2006.

Alle 20 di questa sera, come da tradizione, è in programma  la cerimonia di benvenuto voluta dalla cittadina di St. Tropez per celebrare la Giraglia Rolex Cup: i 2000 partecipanti si ritroveranno in un’atmosfera festosa sulle banchine del porto, dove sono stati allestiti decine di tavoli con specialità provenzali.
La Giraglia Rolex Cup continua domani, con la seconda prova costiera. Martedì l’ultima prova e la festa alla Citadelle dove tutti faranno le ore piccole in vista della partenza della regata d’altura di 245 miglia sul percorso St.Tropez - Ile du Levant – Giraglia – Genova.