Stampa
26
Gen
2011

EVA FISCER OSPITE DI MAURIZIO COSTANZO IL GIORNO DELLA MEMORIA

Pin It

Eva Fischer - pittrice ora novantenne che fuggì da Belgrado nel 1941 a seguito della deportazione del padre e di oltre trenta altri familiari da parte dei tedeschi e dei nazisti locali, e che preferì consegnarsi agli “italiani brava gente”- sarà ospite di Maurizio Costanzo nella puntata di Bontà Loro che andrà in onda il 27 gennaio, Giorno della Memoria.

Mentre fervono i preparativi per la sua centoventiseiesima personale - che si terrà presso gli Archivi di Stato di Torino dal mese di settembre e che si proporrà di offrire una completa panoramica della sua opera (oli, disegni, acqueforti e acquetinte, gioielli, e francobolli) attraverso tutte le tappe artistiche dal 1946 ad oggi - la pittrice raccontterà in televisione  i drammatici episodi vissuti come ragazza ebrea e come pittrice.

I quadri sulla Shoah sono rimasti fino al 1989, un suo “diario dipinto” nascosto anche ai familiari. Da quel momento è diventato uno dei suoi momenti pittorici fra i più noti in tutto il mondo. Solo un anno dopo, l’ambasciata italiana di Gerusalemme e lo Stato di Israele esponevano la mostra Ricordare il tempo presso lo Yad Vashem , il più importante museo al mondo sulla Shoah. Una delle opere donate dall’artista al museo è stata scelta nel 2010 per rappresentarlo negli auguri per l’anno nuovo.

Eva Fischer è membro onorario dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia. Nel 2008 il Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano, le ha conferito l'onorificenza di Cavaliere al merito della Repubblica.

Maurizio Costanzo intervista Eva Fischer RAI UNO – “Bontà Loro” Giovedì 27 gennaio 2011 – ore 14.10


 

Skype Me™!
Seo e web marketing in Liguria
burgman 650 experience
Agenzia della entrate