Stampa
25
Giu
2011

GENOVA DA RI-PENSARE – LE IDEE DEL PDL GENOVESE VERSO IL 2012

Pin It

Oltre la crisi. Quello che viene presentato il 27 giugno (presso il Palazzo della Meridiana, alle ore 17,00) è un programma o meglio – come preferiscono dire nel PdL genovese – un contributo di idee, che identifica alcuni punti forti, intorno ai quali giocare la possibilità di “Ri-pensare” Genova, partendo  dalla “fotografia” di una realtà di crisi, ma con l’occhio rivolto al dopo.

E’ tempo di smetterla di piangerci addosso e di riempire le cronache con le “cose che non vanno”- dicono i responsabili del  il PdL. I genovesi  sentono la crisi della città ogni giorno sulla loro pelle. Ora è tempo di dare speranza e di costruire una stagione di cambiamento concreto, al di là dei soliti slogan, dei soliti, vecchi schematismi ideologici.

{mosloadposition article}

 I Gruppi di lavoro tematici

Per impostare un serio percorso di approfondimento dei temi e di coinvolgimento dei cittadini, il PdL genovese ha operato su due livelli: il primo, quello dell’elaborazione complessiva,  si è sviluppato attraverso i “Gruppi di lavoro” tematici e prevede una verifica immediata durante la manifestazione del 27 giugno; il secondo, che verrà attivato da settembre, riguarderà le municipalità genovesi ed il confronto con il “territorio”. 

Ricalcando le Commissioni  consiliari del Comune di Genova sono stati costituiti i seguenti cinque gruppi tematici, dei quali sono stati chiamati a fare parte gli iscritti del PdL, coordinati da due responsabili: 

Area tematica n. 1 (Urbanistica, infrastrutture, porto, demanio, mobilità, traffico, servizi pubblici) coordinatori: Mario Trombetti e Donatella Mascia.

Area tematica n. 2 ( Politiche educative, edilizia scolastica, politiche socio sanitarie, sociali, abitative, sicurezza, immigrazione, anziani, politiche giovanili) coordinatori: Roberto Bognetti e Francesco Caso.

Area tematica n. 3 (Lavori pubblici, manutenzioni, arredo urbano, verde pubblico, parchi, politiche ambientali, ciclo dei rifiuti, tutela animali) coordinatori: Claudio Eva e Matteo Campora.

Area tematica n. 4 (Cultura, turismo, sport, tempo libero) coordinatori: Mario Bozzi Sentieri e Lilli Lauro.

Area tematica n. 5 (Economia, lavoro, politiche tributarie) coordinatori: Gian Luca Fois e Giuseppe Mela

Le linee guida

Il PdL genovese vede per il futuro di Genova  una città “dinamica”, a “misura delle famiglie”, culturalmente articolata, verde ed eco-compatibile, in cui il lavoro è inteso come “bene comune” da tutelare ed incrementare.

T