Stampa
12
Feb
2012

PDL.Gianni Barci Nuovo Coordinatore. Metropolitano .

Pin It

altFacciamo coralmente gli auguri all' amico Gianni Barci e a tutta la squadra che assieme a lui dovra tentare di restituire forza e visibilità ad un partito che qualcuno ha già definito moribondo. Il PDL è ai minimi storici in

tutto il paese ,ma a Genova il dato è ancora più sconfortante. Bisogna ripartire dal basso,dal fondo più buio e nero che il movimento abbia mai conosciuto. In cinque anni,da quel fantastico 2007,dove siarrivò a sfiorare la vittoria sia in comune che in provincia, ci siamo lentamente persi per strada amici,supporter,iscritti,simpatizzanti. E' vero che molte responsabilità vanno ricercate nelle scelte del governo nazionale, sopratutto nel comportamento smodato del suo leader che stupidamente ha offerto il fianco agli attacchi quotidiani e sistematici dei moltissimi avversari ,tutti uniti per un unico scopo ,eliminarlo. Come è andata lo sappiamo bene. Tornando a Genova, a questo punto è oramai una certezza che non saremo in grado di esprimere un candidato sindaco in grado di impensierire l' avversario più diretto,il tempo a disposizione è scarso o meglio insufficiente per creare una nuova immagine di candidato sindaco qualora costui sia davvero preso dalla società civile,ovvero poco conosciuto dall elettorato. I politici di rango si sono via via defilati avendo ben chiaro che in assenza dei voti della lega l' ipotesi della vittoria appare quanto meno improbabile. E allora? Un bel guaio,poichè è certo che una sonora sconfitta equivarrebbe ad un ulteriore aggravamento dell' emoragia di consensi. Ecco quindi che il lavoro per Barci si presenta quasi come una missione impossibile e quindi non ci resta che confidare nelle sue capacità e in molta fortuna. ( walter pilloni)