Stampa
12
Lug
2011

Decennale G 8, Cassinelli: No alla violenza

Pin It

altIl deputato del Pdl, intervenendo nell’Aula di Montecitorio sul decennale del G8 di Genova, ha chiesto che “il Governo si attivi per fare in modo che la violenza e la paura

di quei drammatici giorni nonsi ripetano”. “Mi auguro – afferma il parlamentare del Pdl - che le polemiche e gli attacchi che hanno contraddistinto negli ultimi dieci anni i terribili fatti di quei giorni siano finiti e che si possa affrontare il decennale del G8 in modo civile, senza dover commentare altri momenti di terrore”. “Genova non deve ricadere nell’oblio, nella violenza e nella paura di quei tragici giorni, tutti vogliamo assistere

a cortei civili e pacifici. Dopo la giornata di guerriglia e di scontri di inizio luglio in Val di Susa, in cui numerosi agenti delle forze dell’ordine sono rimasti feriti, la preoccupazione è tornata forte: non vogliamo che si ripetano altri tragici scontri nella nostra città”. E’ questo il commento dell’On. Roberto Cassinelli (Pdl) in vista delle manifestazioni organizzate per il decennale del G8 di Genova. “Dopo le minacce ricevute nei giorni scorsi sul web dalla polizia l'invito alla massima prudenza – continua il parlamentare del Pdl nel suo intervento nell’Aula di Montecitorio - è riduttivo: Genova non può rischiare di rivivere i tragici momenti di dieci anni fa ed essere messa a “ferro e fuoco” da alcuni facinorosi”. “I fatti del G8 di Genova – afferma il deputato del Pdl - avevano dato al mondo un immagine distorta del capoluogo ligure e di tutto il nostro Paese: le sentenze che si sono susseguite in questi dieci anni hanno riqualificato l’Italia davanti all’opinione pubblica internazionale”. “La sentenza definitiva della Corte europea dei diritti umani di Strasburgo – continua il deputato del Pdl - che ha assolto l’Italia dalle accuse di avere responsabilità nella morte di Carlo Giuliani e di non avere organizzato e pianificato in modo adeguato le operazioni di polizia, ha fatto chiarezza sui fatti avvenuti nella nostra città dieci anni fa, messa in ginocchio da episodi di teppismo e vera violenza e ha riqualificato Genova e l’Italia davanti all’opinione pubblica internazionale”. “Il ricordo di quei drammatici giorni – conclude il parlamentare del Pdl - non deve sfociare in nuova violenza e terribili tensioni”.