Stampa
27
Gen
2011

FIERA: "PER IL PALAZZO EX NIRA AUMENTO DI CAPITALE O INTERVENTI PRIVATI"

Pin It

RENATA OLIVERIGenova.  Un'operazione importante, ma potrebbe stare in piedi solo "se questa patrimonializzazione avvenisse con contestuale aumento di capitale o con interventi esterni di soggetti privati, non certo con il solo indebitamento, ulteriore, per la Fiera". Il presidente della Provincia Alessandro Repetto ha risposto così in Consiglio alla richiesta di informazioni presentata da Renata Oliveri del Gruppo Misto, in merito alla proposta di cessione alla Fiera del grattacielo ex Nira e delle aree circostanti, di circa 115.000 metri quadrati, attualmente di proprietà comunale, con un valore stimato di trenta milioni di euro. "Per l'acquisizione da parte della Fiera - ha detto Renata Oliveri - degli spazi ex Nira e delle aree collaterali è stato proposto un finanziamento bancario e mi domando se si possa definire di patrimonializzazione un'operazione basata totalmente sull'indebitamento, con riflessi negativi sugli equilibri reddituali della stessa Fiera. Mi sorge il dubbio se l'operazione non sia finalizzata più alle esigenze di bilancio del Comune di Genova che a quelle della Fiera e vorrei conoscere la posizione della Provincia al riguardo." Il presidente Repetto rispetto all'ipotesi di indebitamento bancario della Fiera per far fronte all'acquisto ha detto "quando nella riunione dei soci sono stati presentati alcuni dati al riguardo ho subito rifiutato la proposta, perché l'incremento patrimoniale sarebbe fattibile se avvenisse con un aumento di capitale o con l'apporto dei privati, ma non con il progetto di solo indebitamento, perché il mutuo da trenta milioni comporterebbe un aggravio degli oneri finanziari per la Fiera, con pesanti ricadute anche sugli enti che vi partecipano.
Serve quindi un'attenta riflessione per trovare le condizioni e le modalità più positive con le quali realizzare questa acquisizione, mentre Filse elaborerà anche il nuovo piano industriale con il profilo
sinergico delle attività e iniziative tra Fiera e Porto Antico". Renata Oliveri si è detta "soddisfatta dell'esauriente risposta da parte del presidente