Stampa
26
Giu
2012

La ricetta di Polillo

Pin It

altIl sottosegretario all’economia  Gianfranco Polillo  ha finalmente trovato la ricetta per far uscire dalla crisi le famiglie italiane e forse anche il paese,:”lavorare una settimana in più l ‘anno” !Cavolo che pensata,un vero genio anzi no ,un tecnico del governo Monti. Questi

 tecnici più li frequenti e meno li capisci,e non sono l unico ad iniziare a nutrire seri dubbi sulle reali capacità di analisi di questi signori. A partire dalla  riforma del lavoro del Ministro Fornero sino ad arrivare al pacchetto “salva Italia di Monti ” si ha l impressione che ai proclami non stia seguendo niente di particolarmente eclatante o innovativo,solo pannicelli caldicome direbbe Totò. Ed infatti il valore dello spread non solo non si abbassa ma  sembra un toro infuriato pronto  a travolgere tutto e tutti.
Ma torniamo un attimo al Dr . Polillo e alla sua boutade. E’ stato informato il ministro che ciò che manca veramente nel paese è proprio il lavoro ?
Come fa un cassa integrato di Bari o un disoccupato di Genova  a lavorare di più se un lavoro  lo ha perso o non lo ha mai avuto?
Lo sa Polillo che ci sono oltre mezzo milione di nuovi cassa integrati  e che la disoccupazione  ha superato il 10%,mentre ogni giorno chiudono 1600 aziende? Difficile immaginare una necessità di ore di lavoro in più per aziende in crisi da assenza di commesse.
Detto questo, sono certo che ci siano  padri di famiglia che lavorerebbero anche tre settimane in più ,se ne avessero l’ opportunità ,per far quadrare il bilancio familiare.
La vera ricetta la conoscono tutti gli imprenditori , liberare dal giogo della burocrazia, delle tasse e della stretta creditizia le imprese che ancora vorrebbero operare nel paese,solo così si può ricreare un circuito virtuoso di crescita e sviluppo .

(Dr walter pilloni)