Stampa
29
Ago
2011

Regione Liguria.Soppressione 12 Treni: interrogazione di Matteo Rosso

Pin It

altSull’annuncio dei taglio di dodici convogli metropolitani che colpisce principalmente il territorio del Levante ligure anche per il mese di settembre ad intervenire è Matteo Rosso, capogruppo del Pdl in Regione, che annuncia la presentazione di un interrogazione urgente. “Inaccettabile proseguire

con interventi spot, l’incapacità di gestione di Vesco è oramai evidente.Concordo pienamente rispetto alla presa di posizione dei pendolari che sollevano il problema della totale assenza di regia da parte dell’ente regionale. E’ vero che vi è la questione delle risorse ma se, come da tempo


auspichiamo, l’assessore Vesco si fosse impegnato concretamente con strategie “ad hoc”, passando anche attraverso la revisione del contratto di servizi, forse oggi saremmo in un altra situazione, sempre difficile ma non così pesante”. Rosso infatti ricorda che nel 2010, ancora prima dei tagli del Governo, su sollecitazione dei comitati dei pendolari della Liguria venne dedicata una seduta del Consiglio Regionale proprio alle gravi problematiche del trasporto ferroviario, che già evidenziava diverse criticità. In quell’occasione, sia il centro destra che il centro sinistra si trovarono d’accordo sul fatto che il contratto di servizi con Trenitalia poteva essere migliorato “ purtroppo però – precisa il consigliere regionale - nulla è stato fatto e oggi ci troviamo costretti a correre ai ripari in maniera drastica e penalizzante per gli utenti”. “Per questo con la mia interrogazione – spiega l’esponente del Pdl – ho chiesto all’assessore delle spiegazioni precise: voglio sapere se si intende in qualche maniera trovare una soluzione per le migliaia di liguri che tutti i giorni sono costretti a muoversi con i treni per motivi di lavoro e studio. Una soluzione va individuata assolutamente: bisogna mettere in campo delle strategie vere e proprie non è più accettabile proseguire sulla linea di interventi spot”, conclude il consigliere regionale del Popolo della Libertà. table border="0">