Stampa
18
Mag
2017

Volo col Parapendio: cosa è, caratteristiche, dove e quando farlo

Pin It

Prima di tutto è importante capire cosa è il Parapendio ? Per Parapendio si intende un paracadute caratterizzato dal “profilo alare” e dal fatto che il lancio avviene sfruttando solo la forza del vento e le gambe del pilota che lo guida.

E’ uno sport indicato per tutte le età dai 16 anni in su ed accessibile, previa formazione, a tutti: ovviamente è necessario essere supportati e accompagnati da esperti piloti abilitati. La caratteristica principale del volo in parapendio è sicuramente la possibilità di vedere ed esplorare le bellezze del territorio sottostante e apprezzarne le differenze a seconda dell’area dove decideremo di effettuare il nostro volo in parapendio. Qualora ad esempio ci trovassimo in Piemonte o Liguria potremmo scegliere l’Aeroclub Albatros e osservare dall’alto le bellissime spiagge della Liguria così come le verdi colline del Piemonte. In Toscana invece tramite la scuola di Parapendio Firenze vedremmo dall’alto le bellezze di città quali Firenze o Siena.

 

Altra caratteristica è che come sport estremo può essere praticato in qualsiasi stagione dell’anno, e il periodo più indicato è la primavera.

Indipendentemente da dove venga effettuato il proprio volo, l’esperienza è bellissima ed emozionante: inoltre si rivela adatta anche per chi soffre di vertigini in quanto in relazione al numero di partecipanti un discreto numero di questi soffre di questo disturbo e comunque vola con frequenza e ad eccellenti livelli.

Una caratteristica che lo rende differente dal paracadutismo è che non si decolla lanciandosi dagli aerei o elicotteri, ma il decollo viene effettuato solitamente da una pendenza (mai in piano) dopo che la vela si è gonfiata regolarmente. Anche la fase di atterraggio si caratterizza per essere solitamente molto soft.Indispensabili per volare in parapendio sono soprattutto un’elevata capacità di concentrazione e di equilibrio psico-fisico.

Inoltre non è necessario che vi sia vento per poter decollare, ma il decollo con il parapendio può avvenire anche qualora non vi sia assolutamente vento: il pilota in qualsiasi momento, anche dopo aver volato per ore, può decidere di atterrare.

Attrezzature per volare in sicurezza con il parapendio.

Per poterlo praticare bisogna dotarsi di un’attrezzatura che si compone di parapendio (chiamato anche “vela”), imbarco ( o “selletta”) e casco. Inoltre si consiglia sempre anche di dotarsi di un paracadute di riserva. Per poter volare in sicurezza in parapendio, è fondamentale la “selletta” che serve per permettere al pilota di stare seduto e al contempo di controllare la vela tramite freni e spostamenti del corpo. L’evoluzione raggiunta negli anni dal parapendio e relative attrezzature ha permesso agli amanti di poter praticare questo sport in totale sicurezza senza dover andare incontro a eventi tragici che si sono verificati nel passato.

Le tipologie di parapendio sono principalmente di 3 tipi quali: Vela Base, Intermedia e da Competizione. La valutazione su quale utilizzare dipenderanno dall’esperienza del pilota.

In conclusione, è uno sport (seppur estremo) accessibile a tutti che non richiede lunghi periodi di training e formazione; ovviamente bisogna prestare attenzione e cercare di seguire le lezioni impartite per vivere emozioni bellissime e indimenticabili.