Stampa
06
Lug
2012

Cesana- Sestriere: 110 piloti al via della cronoscalata

Pin It

altSono 110 le automobili costruite tra il 1934 e il 1992 che domenica 8 luglio disputano la Cesana-Sestriere, valida per i titoli Europeo e Italiano Velocità in Salita per Autostoriche. La corsa piemontese, organizzata dell’Automobile Club Torino in collaborazione con i

 comuni di Cesana Torinese e Sestriere, vedrà i migliori specialisti misurarsi sul percorso lungo 10,400 km con un dislivello di 685 metri.
I favori del pronostico sono per il toscano Uberto Bonucci, su Osella PA9/90, vincitore della passata edizione con il tempo

di 5”12”03. Aveva fatto meglio (perché il percorso non era rallentato da chicane) nel 2007, quando si era imposto con il tempo di 5’00”80.
Nella stessa categoria deve vedersela con il lombardo Luigi Bormolini, il torinese Paolo Cantarella, tutti su Osella.

Interessanti alcune vetture particolarmente rare, come la Lancia Marino del 1956, di Luigi Brandoli, la Lotus 23B di Angela Grasso, la BMW 328 dello svizzero Philippe Burkhardt, l’Alfa Romeo 6C di Georg Prugger, la Lancia Appia
zagato di Giovanni Pagliarello.
Nella categoria Gran Turismo Competizione il grande favorito è il torinese Massimo Perotto, vincitore di categoria dal 2008 al 2011 con la Porsche 911 della Scuderia Meteco.

Il programma della manifestazione prevede sabato 7 luglio un turno di prove libere alle ore 13,30 (precedute da una parata di una trentina di vetture storiche di gran pregio: monoposto e le auto da rally con le quali ha corso Gino Macaluso, ex presidente della CSAI) e le prove ufficiali alle 15,30.Domenica la gara, su un’unica salita, inizia alle ore 10.(Roby Castello) corsanews.it
{loadposition bruno-fine-contenuto