Stampa
28
Mag
2012

In Val di Sole il gotha della mtb

Pin It

altDici Val di Sole e pensi alla grande mountain bike. Quella dei campionati del mondo 2008 e della finalissima  di Coppa del Mondo 2011, nonché quella che, dall'1 al 3 giugno prossimi, porterà ancora una volta a

Commezzadura il "gotha" delle ruote grasse mondiali, in occasione della prestigiosa RockyRoads Uci Mountain Bike World Cup Val di Sole-Trentino 2012 (prova di Coppa del Mondo) e della tappa del nuovo circuito internazionale Four Cross del 4XProTour. Una prestigiosa conferma nell'olimpo della mtb per la località trentina e per il Comitato Organizzatore Grandi Eventi Val di Sole, pronti a regalare al grande pubblico degli appassionati un altro weekend all'insegna dello spettacolo. In primis, quello del downhill, con i migliori discesisti al mondo impegnati in una corsa contro il tempo sul collaudato percorso conosciuto come pit snake (bocca dei serpenti), già teatro dei Mondiali 2008 e delle tappe di Coppa del Mondo 2010 e 2011. Il tracciato trentino, a detta dei migliori interpreti della disciplina, è il più bello d'Europa: per fare un paragone sciistico, una sorta di Streif di Kitzbuehel della mountain bike, senza dimenticare che la tappa della Val di Sole sarà l'unica in Italia del massimo circuito internazionale, segno del grande credito di cui godono la località e il comitato organizzatore. «Il nostro percorso è molto apprezzato - spiega Gianni Rosina, vice presidente del comitato organizzatore - e lo conferma il record di iscritti alla finale di Coppa del Mondo dello scorso anno, con oltre 1000 atleti. Stiamo lavorando perché questa tappa possa lasciare il segno e crediamo molto

 

anche nel nuovo circuito ProTour del 4X, nel quale abbiamo investito molto». L'evento di Four Cross, tra l'altro, godrà dello spettacolo della notturna, decisamente appetibile per gli appassionati: quattro atleti si affronteranno contemporaneamente su un percorso breve ma ricco di salti e di cunette, 450 metri di apnea sul tracciato denominato gobbe del cammello, con 7 curve paraboliche ed un dislivello di 70 metri, tutto interamente visibile dalla tribuna d'arrivo. L'appuntamento, dunque, è per l'1, 2 e 3 giugno prossimi: venerdì 1 giugno si aprirà con gli allenamenti cronometrati del downhill (dalle 14.45 alle 16.15) e le qualifiche del Four Cross (ore 18.15), mentre sabato 2 giugno toccherà alle qualifiche del downhill (14.30) e alla gara del Four Cross (20.30). La chiusura, domenica 3 giugno, spetterà alle finali della tappa di Coppa del Mondo di downhill, con finale femminile alle 13.15 e finale maschile alle 14. Fra i tanti campioni in gara, spiccano i nomi di Brook MacDonald (vice campione del mondo), dell'iridata al femminile Emmeline Ragot e dei campioni italiani Marco Milivinti e Alia Marcellini.