Stampa
17
Nov
2020

Le aspettative stagionali su Genoa e Sampdoria

Pin It

Sono state disputate sette giornate di questo campionato di Serie A edizione 2020-2021 e Sampdoria e Genoa si stanno rendendo protagoniste di due stagioni completamente diverse tra loro. Mentre la Samp, a quota 10 punti, è a ridosso della zona Europa, il Genoa di punti ne ha soli cinque e si ritrova in piena zona retrocessione.

La Samp sembra aver trovato la quadra

Quando durante la passata stagione Claudio Ranieri venne scelto come sostituto di Eusebio Di Francesco per sedere sulla panchina dei blucerchiati, la squadra del presidente Ferrero si trovava in una situazione di classifica disperata. Nel giro di pochissime settimane, il tecnico testaccino è riuscito a invertire la rotta e la Samp ha iniziato a risalire la classifica, sino a portarsi al di fuori della zona retrocessione. Nonostante Quagliarella non fosse riuscito a replicare quanto di buono fatto l’anno prima, quando si laureò Re dei Bomber, quella squadra dimostrò di essere pronta per il salto di qualità, salto di qualità che sembra essere stato compiuto in questa stagione. E così, come detto, dopo sette partite, i blucerchiati ricoprono il decimo posto in classifica, frutto di tre vittorie, un pareggio e tre sconfitte ma, soprattutto, si ritrovano a soli tre punti dal sesto posto attualmente occupato dall’Atalanta che garantirebbe l’accesso alle coppe europee. Se è vero che anche secondo le scommesse sul calcio la qualificazione alle Coppe Europee resta estremamente difficile e improbabile, è altrettanto vero che in casa Samp sembra essersi creato qualcosa di magico e chissà che questa stagione non possa riservare sorprese a non finire.

Il Genoa continua a faticare

Sempre restando a Genova, ma passando sulla sponda rossoblu, la situazione è completamente diversa, sia dal punto di vista emotivo che da quello meramente sportivo. Dopo aver conquistato la salvezza solo all’ultima giornata all’esito dei passati due campionati, per il Genoa questa doveva essere la stagione del rilancio e la scelta di affidare la panchina a un allenatore come Rolando Maran, in uno con l'arrivo di diversi giocatori di qualità come Pellegrini, Zappacosta, Zajc e Scamacca, aveva fatto credere ai tifosi del grifone che quest’anno la salvezza sarebbe giunta con maggiore continuità rispetto al passato. E invece, con soli cinque punti conquistati nelle prime sette partite di campionato, i genoani continuano ad arrancare nei bassifondi della classifica e sono in piena zona retrocessione in compagnia del Torino. Da qui a fine campionato la compagine del presidente Preziosi sarà chiamata a invertire la rotta al fine di evitare di replicare quanto fatto nei due anni precedenti ma la sensazione è che il gruppo rossoblu abbia a propria disposizione tutte le qualità per tirarsi fuori quanto prima da questa difficile situazione di classifica.

Il campionato è solo agli inizi ma in casa Genoa c’è già bisogno di invertire la rotta. La Serie A non aspetta nessuno e quest’anno anche le neopromosse hanno dimostrato di potersela giocare a viso aperto con tutti. La Samp, dal canto suo, si gode il decimo posto in classifica e i tifosi sognano che la squadra possa continuare a esprimersi su questi livelli sino a fine stagione.