Stampa
03
Apr
2017

La sicurezza domestica quale nuova opportunità di lavoro

Pin It

La sempre crescente sensazione di insicurezza che quotidianamente pervade la società contemporanea sta determinando in maniera quasi automatica un’esponenziale aumento della richiesta di tutela sia dal punto di vista personale che patrimoniale.

Esistono, purtroppo nel nostro bel paese aree geografiche posizionate tanto al sud quanto a centro che al nord caratterizzate da un’incidenza di fenomenologie che oserei definire predatorie in costante crescita.

E’ infatti quasi impossibile ignorare i segnali che vengono in maniera quasi incessante dalle nostre città dove, furti in abitazione piuttosto che rapine in negozi o supermercati rappresentano la normalità, tanto da determinare in ciascuno di noi una sorta di pericolosa forma di assuefazione informativa che, nelle sue forme più accentuate potrebbe diventare addirittura pericolosa.

Queste circostanze, sicuramente degenerative in una società in continua evoluzione rappresentano, loro malgrado comunque un settore economico in crescente continua espansione.

 

Sono difatti oggi veramente centinaia i competitor che lavorano nella ricerca ed innovazione tecnologica dedicata alla sicurezza domestica, soprattutto nell’area antifurto casa.

E se ci si sofferma un momento a riflette a pensare, non sarà difficile per ognuno di noi capire quanto questo possa addirittura oggi rappresentare una risorsa in termini occupazionali.

Se da un lato esistono (purtroppo) persone o imprese in difficoltà in quanto vittime di questa dilagante fenomenologia, dall’altro non si può far finta di non vedere quanto il settore sicurezza stia diventando parte determinante dell’economia di settore.

Tutto questo dilagare infatti della richiesta di sicurezza da un lato rappresenta la crescita di fenomeni violenti da esecrare e possibilmente eradicare dalla società contemporanea ma, innegabilmente dall’altra motivo di crescita occupazionale di settore legata alla ricerca tecnologica, alla distribuzione, alla vendita e conseguente installazione di questo tipo di impianti.

Per quanto contraddittorio pertanto, il quadro delineato da questa situazione, descrive in maniera crudele ma reale l’intera fenomenologia.

Anche se brutto da dire, sono centinaia, se non migliaia infatti i posti di lavori che si stanno autogenerando intorno ad un fenomeno cruento che non si riesce ad arginare dal punto di vista squisitamente normativo.

E si sa, dove si parla di problemi, la tecnologia cerca immediatamente di trovare, magari generandoli a seguito di specifica ricerca tecnologia, le relative soluzioni.

Nell’ultimo decennio, infatti, a fronte della descritta necessità di far fronte ad un problema tanto delicato, sono nate numerose aziende, soprattutto italiane, che con dedizione e capacità innovativa stanno immettendo sul mercato dedicato al settore della sicurezza domestica, centinaia di prodotti innovativi, ma si sa, noi italiani siamo sempre e comunque in grado di fornire risposte adeguate.