Stampa
22
Apr
2011

L'ESODO GIULIANO DALMATA. UNA MOSTRA INTERATTIVA NATA DALLA VOCE DEGLI ESULI

Pin It

GENOVA. L'idea di fondo di questa iniziativa è stata quella di "mettersi nei panni" delle giovani generazioni, cercando di non dare per scontato nessun aspetto della vicenda dell'esodo giuliano dalmata, a lungo rimasta in silenzio.  Per allontanare qualsiasi approccio o punto di vista di parte è stato ritenuto corretto che a raccontare questo tragico momento storico l'esodo fossero le voci dei suoi diretti protagonisti.

All'interno della mostra saranno esposte fotografie d'epoca dell'Istria, della Dalmazia e della città di Fiume, oggetti provenienti dai campi profughi, documenti riguardanti la qualifica di profugo e la scelta di rimanere italiani e altri materiali gentilmente messi a disposizione dagli esuli residenti in Liguria.

Saranno proiettate sequenze di video-interviste tratte dall'Archivio del Ricordo riguardanti in particolar modo il tema della partenza e la questione delle foibe e degli scomparsi.

Lo spazio finale della mostra sarà dedicato ai conterranei che sono rimasti nei luoghi natii e alle iniziative della Regione Liguria volte a mantenere viva la memoria di questa triste pagina della storia, stimolando l'impegno di ciascuno nel garantire il diritto dei popoli .

Genova, Palazzo Ducale, Cortile Maggiore dal 22 aprile al 15 maggio 2011 orario 10.00 - 18.00 (lunedì chiuso) ingresso libero
E' previsto un servizio di guida gratuito.