Stampa
05
Ott
2012

Giornalisti golfisti, vince Barbara Zonchello

Pin It

altCinquanta giornalisti appartenenti all'Aigg, l'Associazione italiana giornalisti golfisti, in parata il 2 e 3 ottobre per i Campionati Italiani 2012 di categoria sulle 36 buche del Donnafugata Golf Resort & Spa in Contrada Piombo (Ragusa) uno dei più suggestivi campi

da golf italiani. Sul Parkland Course, disegnato dal grande campione sudafricano Gary Player, il primo giorno, sferzato dal vento da Sud Ovest che aumentava le difficoltà del tracciato, è avvenuta la prima selezione sulle 18 buche che si inoltrano tra macchie di carrubi e olivi dominanti il Mediterraneo. Due i metodi di conteggio: lordo per il campione assoluto, lordo e netto per le

tre categorie. Sfida finale sul Links Course, 18 splendide buche uscite dalla matita di Franco Piras, che si susseguono lungo due valli e lambiscono due laghi. Vento, dislivelli e prospettive per competizioni estremamente combattute.
 Sulla terrazza della club House nel tardo pomeriggio di mercoledì la cerimonia della premiazione ha siglato la vittoria di Barbara Zonchello (Il Mondo del Golf) con 167 colpi totali nelle due giornate, campione italiano assoluto, seguita da Benito Russo (Freelance) 171 colpi e Stefano Frigeri (Parma Tv) 173. Massimo De Luca ( Rai) si è assicurato con 154 colpi il primo premio netto. Prisca Taruffi (18 Golf) ha vinto il premio Lady con 175 colpi. Roberto Roversi (Il Gazzettino) è risultato il primo senior con 176 colpi.
Il campione italiano di seconda categoria è Stefano Nava (La Tribuna di Treviso) con 184 colpi. Lo seguono in classifica Marco Palomba (Agapantos) con 185 e Francesco Acampora (Corriere dello Sport) con 189. Primo netto Alessandro Lerbini (Il Sole 24 Ore) con 150 colpi.
In terza categoria il campione è risultato Massimo Colognola (Aci Sport) con 32 punti davanti a Roberto Coramusi ( Figc) 23 e Maurizio Trezzi (Eurosport) 21. Primo netto per Ruggiero Palombo con 71 punti che si è assicurato anche il Trofeo Volvo per il miglior giornalista professionista. Quello riservato ai pubblicisti è andato invece a Marco Palomba.
--
(Paolo Fizzarotti) su twitter @paolofizzarotti