Stampa
26
Nov
2021

Come dare luminosità a un ambiente senza finestre

Pin It

Tutti vorrebbero una casa ben illuminata, non soltanto per godere dei benefici della luce solare che penetra all’interno dell’ambiente, ma anche per contenere i costi dell’energia elettrica. Ci sono però delle zone della casa strutturate in modo da impedire l’installazione di finestre: pensiamo a una cabina armadio, al corridoio o un bagno cieco. Si può ovviare al problema attraverso alcune soluzioni, spesso neanche troppo dispendiose, che consentono di dare luminosità a un ambiente chiuso ed evitare quella spiacevole sensazione di soffocamento che a volte danno le stanze senza finestre. Non si tratta solo di apparecchi tradizionali come lampade e strisce led: ci sono metodi meno conosciuti ma ugualmente efficaci, che si stanno diffondendo sempre di più.

 

Il tunnel solare

Il tunnel solare o lucernario tubolare è un’ottima soluzione per illuminare un ambiente senza finestre. Il meccanismo è molto semplice e consiste in un condotto in grado di incanalare la luce solare dall’esterno e rifletterla all’interno dell’ambiente da illuminare, utilizzando i principi di rifrazione e riflessione. L’installazione non è particolarmente difficoltosa e questo rende lo strumento molto pratico, anche perché permette sia di godere della luce naturale, sia di risparmiare sull’energia elettrica. Inoltre, un ulteriore vantaggio di questo tipo di impianto è che, diversamente dai lucernari tradizionali, non ha problemi di infiltrazioni e può apportare luce anche a distanze importanti dai tetti. Naturalmente, proprio perché utilizza la luce solare proveniente dall’esterno, l’illuminazione della stanza mediante tunnel solare sarà più o meno intensa a seconda della fascia oraria e delle condizioni atmosferiche.

Sistemi high-tech

Esiste una soluzione più tecnologica ed economicamente impegnativa, ma l’effetto finale è garantito. Negli ultimi anni stanno prendendo piede dei sistemi high-tech innovativi in grado di riprodurre la presenza della luce solare, portando il cielo e il sole all’interno della casa. Queste tecnologie si compongono di tre elementi fondamentali: un sistema a LED molto sofisticato, un impianto ottico in grado di dare l’effetto di profondità, e materiali nanostrutturati che replicano i processi che avvengono nell’atmosfera e, in altre parole, restituiscono il cielo azzurro. Si tratta dell’ultima frontiera dell’illuminazione artificiale ed è ragionevole credere che nel tempo saranno sempre più presenti nelle nostre case.

Colori, pavimentazione e accessori

Vediamo adesso alcuni aspetti più immediati, che non riguardano l’installazione di un impianto, quanto un uso consapevole dei complementi d’arredo. La scelta dei colori della stanza, della pavimentazione e degli elementi decorativi può fare realmente la differenza nella percezione di un ambiente ampio e luminoso. Cominciamo dai colori: questo è forse l’aspetto più banale, ma ricorda che sono assolutamente vietati i toni scuri e spenti, mentre le tonalità brillanti contribuiscono sia a dare luminosità che ad abbattere l’effetto chiuso. Pertanto, quando devi pensare all’arredamento di una stanza senza finestre, parti da questo presupposto e arredala preferibilmente con i toni del bianco e gradazioni simili.

Per i pavimenti la regola è la stessa, ma attenzione: sì anche qui alle tonalità brillanti ma meglio evitare colori troppo accesi o piastrelle molto elaborate. La soluzione ideale in una stanza senza finestre è solitamente un parquet o laminato chiaro, oppure piastrelle monotono dai colori tenui. E poi c’è la questione degli elementi decorativi, che devono essere dosati: troppa pienezza non aiuta la luminosità, una stanza senza finestre deve essere riempita meno e con misura. Anche in questo caso vale la regola dei colori chiari, quindi niente stampe e quadri troppo confusionari e dai colori contrastanti. Possono aiutare le mensole pensili, anche di forme creative, che non toccando il pavimento non producono l’effetto restringimento e abbelliscono la stanza senza eccessi.

Sfruttare gli specchi

Ma l’accessorio che più di ogni altro non può mancare in una stanza senza finestre è lo specchio. È questa la soluzione più semplice per restituire luminosità a un ambiente chiuso. Dato che, come abbiamo ricordato, l’arredamento di una stanza senza finestre dovrebbe essere essenziale e non troppo gonfio, puoi vivacizzare l’ambiente con specchi da parete moderni di varie forme e dimensioni. Per massimizzare l’effetto luce, ricorda che più lo specchio è grande e maggiore sarà la luce catturata nella stanza, soprattutto se viene posizionato davanti alla porta. Inoltre, se lo spazio lo consente, puoi utilizzare due specchi di uguali dimensioni uno di fronte all’altro: ti accorgerai che produrranno una sequenza di riflessi che faranno apparire la stanza più ampia e luminosa.